galileo padova mostra

Tutte le informazioni utili su “Rivoluzione Galileo”, la mostra che celebra il padre della scienza moderna, allestita nella sua amata Padova fino al 18 marzo.


“Qui consumai li diciotto anni migliori di tutta la mia età”: così Galileo Galilei scriveva di Padova, che lo accolse come insegnante di matematica dal 1592 al 1610. Nella città veneta, ricca di cultura e con una forte vocazione scientifica, egli trovò un ambiente estremamente stimolante: l’Università, l’Orto Botanico (tanto amato da Goethe) e la fervida vivacità intellettuale del posto lo ispirarono in alcune delle sue intuizioni e scoperte più importanti.

Padova oggi torna a celebrare il genio che ha ridisegnato il cosmo con la mostra “Rivoluzione Galileo”: un percorso entusiasmante fra arte, musica, scienza, filosofia e letteratura alla scoperta delle infinite sfaccettature della sua incredibile figura.

Rivoluzione Galileo: date, orari e informazioni utili

mostra galileo padova orari costi

L’esposizione Rivoluzione Galileo è promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, in collaborazione con l’Università degli Studi di Padova, ed è allestita fino a domenica 18 marzo presso il Palazzo del Monte di Pietà (l’indirizzo è piazza Duomo, 14).

La mostra è aperta 7 giorni su 7, ma attenzione agli orari: nei giorni feriali puoi visitarla dalle 9 alle 19, al sabato e festivi invece dalle 9 alle 20.

Il biglietto intero costa 12 euro, ma sono previste riduzioni per gruppi e scolaresche. Se hai intenzione di fare vivere questa bella esperienza anche ai tuoi figli, sappi che i bambini fino a 5 anni entrano gratis. Sono disponibili visite guidate, con pagamento aggiuntivo.

La mostra: alla scoperta del genio di Galileo

padova mostra galileo orari costi informazioni

Dopo Galileo, nulla fu più come prima. Questo il senso della parola che dà il titolo al percorso, “rivoluzione”, in un gioco di parole che richiama anche la rotazione dei pianeti, oggetto di studio del grande genio. Al centro la figura di Galileo soprattutto come padre dell’astronomia, ma anche il Galileo musicista, letterato, artista, umanista, imprenditore e autenticamente uomo.

La mostra si sviluppa in ben dodici sale e attraverso oltre duecento oggetti, dai manoscritti agli acquerelli, dalle opere d’arte agli astrolabi. Ne emerge un racconto ricco di sfaccettature, di amore per l’arte, di commenti anche audaci su pittori importanti (sai che Galileo definì i lavori dell’Arcimboldo “capricci confusi e inordinati”?) Una sezione è poi specificatamente dedicata alla scoperta della Luna, dal 1500 ad oggi.

Terminata la visita, vuoi immedesimarti nel grande scienziato e sentirti, almeno per un po’, un novello Galileo? Allora devi assolutamente osservare le stelle al Museo della Specola, uno degli osservatori astronomici più importanti d’Italia!

A Padova con Italo

La mostra “Rivoluzione Galileo” si può visitare tranquillamente in poche ore, ma Padova è una città talmente ricca che siamo sicuri ti verrà voglia di restare un week end intero, tra storia, arte, natura e… ottimo cibo! Se ti stai chiedendo quale sia il mezzo migliore per arrivarci, considera che Italo ti offre ogni giorno 10 treni per Padova da Bologna, Firenze, Napoli, Venezia, Roma e Ferrara. Sali a bordo e preparati a incontrare il genio di Galileo, nel cuore della città che lui amava!

 

Per tutte le foto dell’articolo: © Mostra Galileo Padova – ph. Claudia Difrancescantonio