Dove mangiare a Venezia spendendo poco Bacareto da Lele 2

Ecco alcune dritte su dove mangiare a Venezia spendendo poco, e su cosa vedere gratis in città: la laguna è pronta a stupirti!


Venezia non è certo una città economica, e questo lo sappiamo tutti. Anzi, secondo alcune rilevazioni, qui i prezzi di hotel, trasporti e soprattutto ristoranti sono i più alti d’Italia. È allora il caso di rinunciare ad una visita in laguna? Assolutamente no: con le nostre dritte, è possibile organizzare un week end low cost ma assolutamente indimenticabile tra canali, magnifici monumenti e ottimo cibo… a prezzi accessibili! Concentriamoci in particolare sull’offerta culinaria: dove mangiare a Venezia spendendo poco?

migliori bacari a venezia osteria da codroma

© Osteria Da Codroma

I cicchetti: mangiar bene spendendo poco

Il segreto fondamentale è uno solo: evitare le zone e i locali tipicamente per turisti e inoltrarsi nella città più autentica. In passato ti avevamo già accompagnato a scoprire i bacari di Venezia, luoghi perfetti per mangiare like a local. Oggi vogliamo aggiungere qualche suggerimento: per mangiare spendendo poco puoi puntare sui cicchetti, piccoli stuzzichini o aperitivi simili alle tapas spagnole da accompagnare a un buon bicchiere di vino, e offerti a prezzi economici.

Dove assaggiare i cicchetti a Venezia? Due esempi su tutti: l’Osteria al Ponte, che offre assaggi e crostini a 2 euro l’uno, oltre che taglieri di salumi e formaggi e primi accessibili, e il Bacareto da Lele, dove puoi trovare panini mignon a solo 1 euro e ombre de vin a 80 centesimi.

Dove mangiare a Venezia spendendo poco Bacareto da Lele

© Bacareto da Lele

Mangiare a Venezia spendendo poco: scegli lo street food

Il cibo di strada (ma di qualità) si va diffondendo in tutte le principali città italiane. Se possiamo forse considerare Roma la capitale italiana dello street food, anche a Venezia ci sono proposte interessanti: prova per esempio gli “scartossi” di pesce fritto (ottimi quelli di Acqua&Mais accompagnati da polenta, a circa 5 euro) o la mozzarella in carrozza (puoi provarla alla Rosticceria Gislon).

Dove mangiare a Venezia spendendo poco Rosticceria Gislon

© Rosticceria Gislon

I menu dell’operaio per mangiare a Venezia

Fuori dal centro città, dove piazze e monumenti lasciano spazio a zone più residenziali, qui tanti locali propongono a pranzo il menu dell’operaio, ma attenzione: senza rinunciare alla qualità, ai prodotti locali e alle succulente specialità tipiche.

A Castello, per esempio, trovi la Trattoria alla Rampa con un’offerta a 13-15 euro per primo, secondo, vino e caffè (tra le 12 e le 12.45). Qui è possibile mangiare pesce a Venezia spendendo poco, incredibile ma vero!

Dove mangiare a Venezia spendendo poco Trattoria alla Rampa

© Trattoria alla Rampa

Vuoi un pranzo economico? Segui gli studenti!

Qual è la categoria che, nelle più diverse città, è sempre in cerca di soluzioni low cost? Gli studenti, ovviamente! E allora, prendiamo spunto da loro per trovare menu buoni ma economici e andiamo Da’a Marisa, dove un primo abbondante con pane, caffè e acqua costa solo 10 euro, o a La cambusa, che offre piatti semplici ma gustosi a due passi dall’Università.

Dove mangiare a Venezia spendendo poco Cambusa

© Cambusa

Cosa fare a Venezia gratis

Cerchi un itinerario nella Venezia low cost? Anche senza entrare in musei o luoghi a pagamento, l’atmosfera della laguna è unica e assolutamente incredibile, non solo nel periodo del mitico Carnevale ma anche in tutto il resto dell’anno. Non per niente sono moltissimi i film ambientati a Venezia. Oltre ad immergerti in suggestive calli e canali e ad apprezzare la maestosità di piazza San Marco, ti suggeriamo qualche chicca, cominciando dalla mitica Libreria Acqua Alta: un luogo ad ingresso gratuito dove godere di creatività, cultura e di una romantica vista sui canali. Qui i libri sono conservati in vasche e canoe!

Cosa vedere gratis a Venezia Libreria Acqua Alta

© corriere.it

Poi, puoi osservare il Ponte dei Sospiri dal vicino Ponte della Paglia, recarti al Museo della Musica (con tanti capolavori della liuteria italiana) e visitare la Basilica di Santa Maria della Salute, una delle migliori espressioni dell’architettura barocca veneziana. Ah, e non perderti anche una passeggiata nel Ghetto di Venezia!

In tanti si chiedono se sia possibile entrare nel museo più famoso della città, Palazzo Ducale di Venezia, gratis: bene, l’accesso libero è riservato solo ad alcune categorie tra cui bambini, disabili e possessori di MUVE Friend Card.

A Venezia con Italo

Il tuo viaggio low cost in laguna comincia con il piede giusto se approfitti di una delle convenienti offerte di Italo, che ti offre tanti treni per Venezia da ogni parte d’Italia: risparmia e scegli la comodità e l’Alta Velocità!

Per la foto di copertina: © Bacareto da Lele