race for the cure 2018 roma

Il Circo Massimo è uno dei luoghi della Roma antica più nota, e quest’anno ospita la Race for the Cure 2018: sport e prevenzione corrono insieme a maggio!


Anche nel 2018 la prevenzione è di casa a Roma: l’associazione Susan G. Komen Italia rinnova infatti l’appuntamento con la Race for the Cure.

La manifestazione, nata negli USA nel 1982, è arrivata in Italia nel 2000 e da allora i partecipanti non sono che aumentati, prendendo parte a eventi sportivi, talk show e laboratori per parlare di salute e prevenzione del tumore al seno.

Come partecipare alla Race for the Cure

race for the cure 2018 come partecipare

La Race for the Cure 2018 si svolgerà da giovedì 17 a domenica 20 maggio e avrà come teatro tutto il centro di Roma. L’attività principale, infatti, è la tradizionale corsa di 5 km (sia competitiva che amatoriale), insieme con la passeggiata per il centro della capitale di 2 km. Entrambe penderanno il via alle 10 dal Circo Massimo.

Puoi iscriverti online sul sito della manifestazione, oppure presso tutti i centri convenzionati elencati qui.

Non solo corsa: check up medici gratuiti e animazione

La corsa non è la sola attività organizzata per la Race for the Cure: potrai partecipare anche ad altre iniziative, dedicate soprattutto alla donna ma anche al resto della famiglia e ai bambini.

race for the cure roma 2018

Nei laboratori di alimentazione e fitness, per esempio, si parlerà di come mangiar bene e come svolgere esercizio fisico per condurre un sano stile di vita. I consulti e visite mediche anche gratuite, invece, ti saranno di supporto per capire come prevenire e diagnosticare precocemente i tumori al seno.

Dalle aree con attività interattive per gli adulti a un’area per i bambini, gioco e didattica si uniscono nel nome della prevenzione.

Una corsa per il successo… della ricerca

L’ultima edizione della Race for the Cure ha contato circa 65.000 partecipanti solo a Roma (quasi l’intero Stadio Olimpico, per intenderci), ma il numero degli iscritti sale a circa 115.000 se consideriamo anche le altre città che hanno aderito all’iniziativa: Bari, Bologna e Brescia.

3 milioni di euro, invece, sono stati i fondi raccolti dalla nascita della Race a oggi, che hanno permesso all’associazione Komen di realizzare oltre 400 progetti legati alla lotta e alla prevenzione del tumore al seno: corsi per operatori sanitari, prevenzione per studentesse e assistenza alle pazienti dopo l’operazione.

Dai anche tu un contributo alla ricerca: con una donazione o semplicemente correndo al fianco di atleti… o sportivi della domenica 😊 Se la fatica ti sembra troppa, potrai sempre consolarti scegliendo una delle migliori trattorie romane per rimetterti in forze!

A Roma con Italo

Insomma, con Race for The Cure hai un motivo in più per visitare la capitale, che resta comunque tra le città più ricche di storia e archeologia al mondo e piena di sorprese da scoprire seguendo itinerari alternativi.

Italo ti mette a disposizione 73 treni per Roma, per partecipare all’evento. È una corsa, certo, ma non vorrai mica raggiungere il Circo Massimo a piedi 😊

 

Per le immagini dell’articolo: © Susan G. Komen Italia