Andiamo alla scoperta della Calabria, fra spiagge spettacolari, natura incontaminata, cultura e tradizione.


La Calabria si tende pigramente fra il mar Ionio e il mar Tirreno, slanciandosi dolcemente oltre la penisola italiana fino a sfiorare la Sicilia. Benché sia nota principalmente per il suo mare cristallino, la Calabria in realtà è una regione prevalentemente collinare e montagnosa. Nell’intersezione di tre delle sue cinque province (Catanzaro, Cosenza e Crotone) sorge proprio la Sila, sede del più antico parco nazionale della Calabria, i cui rilievi montani sfiorano i 2.000 metri s.l.m.
La bellezza di questa regione risiede nella varietà di paesaggio che offre. Anche le spiagge che la caratterizzano sono molto sfaccettate fra loro e, sulla costa, si alternano sabbie fini dalla risonanza tropicale a scogliere aspre e rocciose modellate dal vento salmastro.
Trovare qui una spiaggia che non soddisfi le aspettative di un amante del mare è molto difficile, ma vi sono alcuni scorci speciali che valgono assolutamente un tuffo.
Vediamo insieme quali sono le spiagge più belle della Calabria.

Le Grotticelle

Le tre baie di Grotticelle si trovano nei pressi del promontorio di Capo Vaticano, in provincia di Vibo Valentia. Situato fra Nicotera e Pizzo Calabro, questo tratto è noto -non casualmente- come “Costa degli Dei”. Sono il luogo ideale per chi apprezza particolarmente il contrasto vivo fra la macchia mediterranea e l’azzurro del mare. Qui è possibile trovare sia spiagge libere che stabilimenti attrezzati, per le famiglie e gli amanti della comodità. Profilo frastagliato, acqua piacevolmente calda, aria profumata e pulita.

Spiaggia dell’Arcomagno

Situata a San Nicola Arcella, in provincia di Cosenza, la spiaggetta dell’Arcomagno (laguna naturale larga circa 25 metri) regala uno degli scorci più suggestivi che si possa incontrare lungo la Riviera dei Cedri. Nota anche come spiaggia di Enea, deve l’appellativo “Arcomagno” a un arco roccioso che separa la caletta dal mare, lasciando filtrare dolcemente la luce e l’acqua cristallina. Assistere al tramonto seduti sulle sabbie di questo angolo di paradiso è un’esperienza unica e indimenticabile.

Spiaggia dell'Arcomagno (Calabria)

Marina dell’Isola

Nei pressi di Tropea, tra lo scoglio dell’Isola Bella e la spiaggia della Rotonda, troviamo Marina dell’Isola. Da qui è possibile avere una vista privilegiata della Chiesa di Santa Maria, arroccata sull’Isola Bella. La parte più esposta al mare di questo sperone di roccia nasconde la Grotta del Palombaro, visitabile circumnavigando a nuoto l’isoletta. Sabbia bianca e acqua cristallina accolgono i visitatori, avvolgendoli in un sogno.

Le Castella Isola di Capo Rizzuto

Le Castella (Punta delle Castella) è una frazione di Isola di Capo Rizzuto, in provincia di Crotone.
Dominata dalla Fortezza Aragonese, attualmente visitabile, questa suggestiva location offre spiagge sabbiose di vario colore, alternate a scogliere nelle quali è possibile ammirare ancora resti archeologici greco-romani. Situata all’interno dell’area marina protetta di Capo Rizzuto, Le Castella vanta un mare limpido popolato da numerose specie ittiche.

Castello Aragonese sulla spiaggia Le Castella

Roseto Capo Spulico

Roseto Capo Spulico deve il suo nome all’antica coltivazione di rose che si praticava nell’area all’epoca del dominio di Sibari. Il borgo si presenta come un incantevole borgo medievale, le splendide spiagge rocciose tengono alta la Bandiera Blu assegnata nel 2020 a Roseto per il quarto anno consecutivo. Tutta la bellezza del Mediterraneo in una cornice storica d’eccezione.

Marina di Sibari

Torniamo in provincia di Cosenza, spostandoci però verso Marina di Sibari, nel comune di Cassano allo Ionio. In questo luogo ci si perde fra archeologia -consigliamo una visita agli scavi dell’antica Sybaris- e mare. Qui le acque cristalline e rigeneranti del Mar Tirreno bagnano la spiaggia, che si presenta come una lingua di sabbia bianca finissima costeggiata da una vegetazione profumata e rigogliosa, al punto che non di rado è possibile veder spuntare fiori fra la sabbia.

Diamante

Diamante è situata al centro della Riviera dei Cedri e deve il suo nome proprio allo scintillio delle acque che ne lambiscono le coste. Oltre ad offrire 8 km di spiagge sabbiose che digradano verso un mare turchese luccicante, Diamante è nota come “la città dei murales” in quanto il suo centro storico presenta delle suggestive pitture naif a opera del pittore Nani Renzetti. In sostanza, un luogo che unisce sapientemente le meraviglie naturali con le bellezze artistiche.

Come arrivare in Calabria in treno

I lunghi tempi di percorrenza, il caldo, le file al casello e il caro-carburanti rendono i viaggi in auto sempre più estenuanti.
Il treno rappresenta un’alternativa pratica e veloce, l’ideale per risparmiare soldi, inquinare meno e guadagnare prezioso tempo libero extra da dedicare al relax. ItaloTreno offre la tratta ferroviaria Torino – Reggio Calabria, che attraversando le stazioni principali della penisola ti porta in Calabria in poche ore e senza stress. I nostri treni ti condurranno alla scoperta della Calabria attraverso numerose fermate che rendono comodo raggiungere le più belle località di mare: Scalea, Paola, Lamezia Terme Centrale, Vibo Valentia Pizzo, Rosarno, Villa San Giovanni e Reggio Calabria.
Salta in carrozza, rilassati e lasciati condurre con leggerezza verso le tue vacanze all’insegna di una #estateitaliana.