Santa Maria di Castellabate

Scopriamo la classifica delle spiagge imperdibili del Cilento e tanti consigli per organizzare un itinerario da sogno.


Il Cilento è l’area meridionale e montuosa della Campania, appartenente alla provincia di Salerno. Questa zona anticamente ricadeva nel territorio della Lucania e fino all’Unità d’Italia del 1862 -unitamente al Vallo di Diano- ha fatto parte del Principato Citeriore, sotto il dominio del Regno delle Due Sicilie.Dichiarata Patrimonio dell’Umanità da parte dell’UNESCO, fra coste mozzafiato e monti dalla natura rigogliosa, ospita una vastissima varietà di paesaggi nonché un patrimonio culturale apprezzato in tutto il mondo: basti pensare al Parco Archeologico di Paestum, agli scavi di Velia o alla Certosa di Padula.
Nonostante i numerosi angoli ed aspetti da esplorare, però, possiamo affermare con certezza che il meraviglioso mare del Cilento eserciti un fascino speciale sui suoi visitatori. Scopriamo insieme alcune fra le spiagge più belle della zona, per sognare e trarre ispirazione per il prossimo viaggio, magari sfruttando la comodità della linea ItaloTreno che ti porta proprio nel cuore del Cilento.

Tempio di Hera a Paestum

Cala d’Arconte

Situata ad appena due chilometri da Marina di Camerota, la spiaggia di Cala d’Arconte offre acque limpide dai fondali sabbiosi. Circondata da pini e ulivi secolari, sullo sfondo della sua ampia e candida fascia litorale trovano spazio fra rocce e aspri scogli.
In gran parte spiaggia libera, presenta anche uno stabilimento attrezzato per gli amanti del comfort.

Spiaggia della Marinella

Abbiamo già parlato di Palinuro nel nostro articolo dedicato alle mete più belle per una vacanza al mare a settembre in Italia, ma questa splendida località del Cilento non smette mai di stupire con le sue mille sfaccettature. La spiaggia della Marinella si trova ai piedi di un costone e si presenta come una vasta e accogliente lingua sabbiosa. Accoglie i visitatori con acque azzurre e una vista spettacolare su Capo Palinuro.

Cala Bianca

Eletta nel 2013 “Spiaggia più bella d’Italia” da Legambiente, Cala Bianca (situata nei pressi di Marina di Camerota) offre uno dei mari più puliti della nostra penisola. Questo spicchio di Cielo deve il suo nome ai ciottoli bianchissimi che la popolano e che vedono le loro dimensioni ridursi fino a tramutarsi in sabbia man mano che ci si avvicina alla riva. L’acqua è tersa, trasparente e profonda. La natura selvatica del luogo è garantita anche dall’assenza di qualsiasi attività commerciale e stabilimento, pertanto ricordate di munirvi di tutto l’occorrente per godere di una splendida giornata di mare.

Cala bianca

Baia del Buon Dormire

Proseguiamo con un’altra spiaggia speciale situata a Palinuro: la Baia del Buon Dormire.
Lo spazio che offre la baia è limitato a una manciata di persone, perciò si raccomanda di non visitarla nei weekend di massimo afflusso. Per coloro che sapranno organizzarsi con cura, questo angolino di paradiso svelerà le sue suggestive grotte, lambite da un mare cristallino e docile, ideale per lo snorkeling.

Porto Infreschi

Nota anche come Punta o Baia degli Infreschi, è stata questa splendida spiaggia nei pressi di Marina di Camerota a guadagnarsi lo scettro Legambiente nel 2014, confermando il Cilento come area costiera fra le più incontaminate d’Italia. Abbracciato dalla fitta vegetazione mediterranea, questo incantevole porto naturale, punteggiato da grotte e sorgenti di acqua dolce, si trova nelle vicinanze di Marina di Camerota.

Cala degli Infreschi

Con Italo nelle spiagge più belle del Cilento

ItaloTreno offre collegamenti con le più belle mete balneari del Cilento, grazie alla linea Torino-Reggio Calabria che attraversa le fermate situate lungo tutta l’area: Salerno, Agropoli, Vallo della Lucania e Sapri.
Viaggiare in treno, inoltre, ti consente di risparmiare tempo negli spostamenti, tagliare i costi del carburante e dei caselli autostradali, nonché di ridurre notevolmente le emissioni di CO2 a beneficio dell’ambiente. Cosa aspetti? Sali a bordo e parti con noi per la tua #estateitaliana.