Isola di Procida: spiagge da sogno e colori al largo di Napoli

Acqua cristallina e sabbia sottile, ma anche storia, architettura e letteratura: scopri ciò che, oltre alle spiagge, l’Isola di Procida può raccontare!


Forse meno nota di Capri e Ischia, Procida è proprio per questo tutta da scoprire. Tra architettura mediterranea, eventi culturali e spiagge, l’isola è infatti la meta ideale se vuoi goderti il mare e la cultura partenopea in tutta serenità, lontano dal turismo di massa. Ed è a pochi passi da Napoli! Scopriamo allora le spiagge dell’Isola di Procida, la natura e il fascino che ha trasmesso a scrittori e registi che l’hanno raccontata.

Le spiagge di Procida: relax tra sabbia sottile e mare cristallino

Procida è al centro dell’Area Marina Protetta Regno di Nettuno, che comprende anche Ischia e l’isolotto di Vivara. Il panorama dell’isola è un’esplosione di limoneti e vigneti, di insenature e strade a strapiombo sul mare che portano a tante spiagge meravigliose.

Una delle più caratteristiche è la Spiaggia del Pozzo Vecchio, anche detta la “spiaggia del postino”. Proprio in questa spiaggia, infatti, sono state girate tante scene del film Il Postino, in cui Massimo Troisi consegna lettere e prende “lezioni di poesia” dal celebre poeta cileno Pablo Neruda.

Isola di Procida: spiagge da sogno e colori al largo di Napoli - La spiaggia del postino

© Visit Procida

Sul versante orientale incontrerai anche la Spiaggia della Chiaia, tra le più lunghe e famose: la baia è riparata da vento e onde e l’acqua è bassa, l’angolo ideale per lunghe passeggiate romantiche.

Tra le più suggestive spiagge dell’Isola di Procida, però, c’è La Spiaggia della Lingua, che ti incanterà con la sabbia sottile e il mare trasparente. Da questa spiaggia, poi, potrai raggiungere quella dell’Asino, celebre perché è la cornice del romanzo L’isola di Arturo, di Elsa Morante. Te ne parliamo poco più avanti, tra un paio di paragrafi  😊

Isola di Procida: spiagge da sogno e colori al largo di Napoli - La spiaggia della lingua

© Visit Procida

Oltre alle spiagge c’è di più: cosa vedere a Procida

Non solo spiagge: Procida offre anche altri luoghi da non perdere. Il primo è la Marina Grande, porto dove è facile respirare l’atmosfera dell’isola e… punto d’informazione per tutti i turisti.

Il centro culturale di Procida, però, è Terra Murata, cittadella sopraelevata sulla quale si trova il maestoso Palazzo D’Avalos. Oggi importante polo museale e grande testimone dell’architettura e della storia partenopea, il castello è stato anche tra le residenze reali dei Borbone e in seguito carcere del Regno.

Isola di Procida: spiagge da sogno e colori al largo di Napoli

Suggestivo e colorato, il Casale Vascello è stato invece il primo borgo abitato di tutta Procida. La disposizione delle case così vicine, quasi una sull’altra, era pensata proprio per impedire ai nemici, i Saraceni, di invadere e stabilirsi su questa parte dell’isola.

Altrettanto affascinante è l’isola privata di Vivara, collegata a Procida da un lungo ponte “sospeso” sull’acqua: un autentico gioiello della natura, teatro anche di architettura e storia che va dai Micenei ai Borbone.

L’isola di Arturo… e di Graziella

In passato di abbiamo consigliato alcuni itinerari di Napoli, tra peccati di gola e arte antica o contemporanea, e ti abbiamo accompagnato in un tour letterario-gastronomico nel Cilento, ma la scoperta della Campania non è ancora finita!

Anche Procida, infatti, ha tante storie da raccontare: una di queste lega una fanciulla dell’Isola, Graziella, allo scrittore francese Alphonse de Lamartine, che ha raccontato del loro amore romantico e sfortunato nel romanzo omonimo. La storia dei due personaggi rivive oggi nella casa-museo, ispirata alle dimore dei pescatori procidani, che l’associazione culturale “La Casa di Graziella” ha ricostruito per tramandarne il mito.

Procida è poi la protagonista di un’altra opera letteraria, la celebre Isola di Arturo di Elsa Morante. Il libro, che ha vinto il Premio Strega nel 1957 e dal quale è stato anche tratto un film nel 1962, racconta delle avventure sentimentali e della crescita di un ragazzo che scopre amori e amicizie sullo sfondo della Spiaggia dell’Asino. Immagina di trovarti lì, accanto al protagonista mentre leggi il libro, e di esplorare con lui tutti i luoghi descritti nel romanzo!

A Procida con Italo

Come arrivare a Procida? Semplice: dopo aver preso uno dei tanti treni per Napoli potrai raggiungere l’isola con i traghetti per Procida del partner Italo SNAV. Pronto a partire? L’isola di Arturo ti aspetta!