Se ami l’arte, organizza una visita al Museo di Capodimonte a Napoli: potrai ammirare pregiate opere antiche e moderne e passeggiare nel Real Bosco.


Un viaggio a Napoli è sempre una buona idea. La “capitale del Sud”, nata all’ombra del Vesuvio e sotto la protezione di San Gennaro, vanta una storia gloriosa e una ricchezza architettonica e artistica invidiabile.

Come già saprai, ci sono davvero tantissime cose da vedere in città, dai monumenti alle chiese, dai caratteristici presepi di San Gregorio Armeno alle moderne opere di street art che colorano e animano i muri di diversi palazzi.

Ma se tutto questo non ti bastasse, oggi ti diamo un altro motivo per visitare Napoli: la possibilità di ammirare il magnifico Museo e Real Bosco di Capodimonte, uno scrigno di tesori immerso in un maestoso bosco, che domina dall’alto il golfo cittadino.

napoli in 2 giorni museo capodimonte

© Ph. Luciano Romano 2016 – Museo di Capodimonte

Museo e Real Bosco di Capodimonte: le origini

Posta su una collina che domina la città di Napoli, la grandiosa Reggia di Capodimonte fu costruita a metà del Settecento da Carlo di Borbone per ospitare la collezione di magnifiche opere d’arte che la madre Elisabetta Farnese aveva ereditato dalla sua famiglia. Essa divenne in seguito la residenza storica dei Borbone di Napoli, e in seguito dei Bonaparte, dei Murat e dei Savoia.

Il Museo di Capodimonte oggi: tra capolavori di arte antica e moderna

Fiore all’occhiello del Museo di Capodimonte è ancora oggi la collezione Farnese, che comprende opere di grandi artisti tra cui Raffaello, Tiziano, Parmigianino ed El Greco e che puoi ammirare al primo piano della Reggia accanto all’Appartamento Reale, sfarzoso e sorprendente. Passeggiando per le stanze sarai catapultato nel passato e potrai immaginare la vita quotidiana dei sovrani che vi abitarono!

Napoli Museo Capodimonte credits John Karworski via Flickr

© John Karworski via Flickr

Capodimonte ospita anche una pregiata Galleria Napoletana, che ospita opere di artisti legati alla città partenopea, e una collezione di arte moderna in cui spicca l’opera “Vesuvius” di Andy Warhol. Interessanti anche le collezioni di oggetti e stampe e le diverse mostre temporanee organizzate periodicamente nel museo: insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti!

Organizza la tua visita al Museo di Capodimonte

Il Museo di Capodimonte è aperto tutti i giorni tranne il mercoledì. Gli orari di apertura sono 8.30-19.30 per il primo piano, 9.30-17.00 per il secondo e il terzo. Il biglietto intero costa 12 euro, il ridotto (per ragazzi tra i 18 e i 25 anni) 8 euro, mentre l’ingresso è gratuito sotto i 18 anni.

Ti potrebbe essere utile sapere che esiste un servizio navetta che porta in autobus dal centro di Napoli al museo in soli 22 minuti.

Intorno alla Reggia, il verde del Real Bosco di Capodimonte

Dopo esserti riempito gli occhi di bellezza e aver ammirato tutti questi capolavori, puoi uscire dalla reggia e concederti una bella passeggiata nel verde circostante. Il meraviglioso Real Bosco di Capodimonte, dove Carlo III di Spagna amava andare a caccia, è oggi un’area di ben 134 ettari amata dai napoletani che desiderano ritemprarsi e passare del tempo a contatto con la natura. Nel corso del tempo, è stato tra l’altro abbellito con un giardino all’inglese che ospita piante rare, da frutta ed esotiche.

Napoli Museo Capodimonte credits Eric Parker via Flickr

© Eric Parker via Flickr

A Napoli con Italo

Il Museo di Capodimonte è una tappa davvero interessante, che ti consigliamo di inserire anche in un itinerario di soli due giorni a Napoli. Come puoi arrivare in città? Approfitta dei tanti treni per Napoli che Italo ti offre dalle principali città italiane (da Milano a Napoli ci vogliono solo 4 ore e 50 minuti per esempio), e giungi a destinazione in modo semplice e comodo, per partire alla scoperta dei tesori cittadini. A Napoli l’arte ti sorprende ovunque, dall’alto della collina di Capodimonte ai sotterranei della metropolitana cittadina!

 

Per la foto di copertina: © Ph. Luciano Romano 2016 – Museo di Capodimonte