Cosa fare a piacenza

ItaloTreno ti accompagna alla scoperta di Piacenza, uno dei capoluoghi dell’Emilia Romagna, meta ideale per una gita di un giorno grazie ai nuovi collegamenti Italo.


Se ami il cibo e l’arte, organizza il tuo viaggio con Italo nella bellissima Piacenza, una città ricca di beni artistici e famosa per le prelibatezze enogastronomiche. Grazie alle connessioni regionali di Italotreno, scopri questa città dell’Emilia Romagna, terra di colli e borghi medievali. Ti basta anche solo un giorno per ammirare le meraviglie di Piacenza e conoscere la sua tradizione culinaria.

Ecco cosa fare e vedere a Piacenza in un giorno

  1. Piazza Cavalli
  2. Palazzo Gotico
  3. Palazzo del Governatore
  4. Chiesa di San Francesco
  5. Piazza Duomo – Basilica di Santa Maria Assunta e Santa Giustina
  6. Basilica di Sant’Antonino
  7. Cosa mangiare a Piacenza
  8. A Piacenza con Italo

1. Piazza Cavalli

Piazza Cavalli

Inizia questo tour di un giorno a Piacenza dalla centralissima Piazza Cavalli, una bellissima piazza nel cuore della città emiliana che prende il nome dalle statue equestri di Ranuccio e Alessandro Farnese. Ammira questi due imponenti capolavori in bronzo della scultura barocca ai lati del Palazzo Gotico, posizionati su basamenti in marmo bianco di Carrara e gli splendidi palazzi che circondano tutta la piazza.

2. Palazzo Gotico

Palazzo Gotico

Rimani sempre in Piazza Cavalli e visita il Palazzo Comunale, simbolo di Piacenza conosciuto anche come il Gotico. Questo palazzo è per metà in marmo rosa di Verona e per metà in cotto rosso; è decorato con motivi geometrici e con una merlatura ghibellina a coda di rondine. Passeggia sotto al porticato basso, usato nel Medioevo per le adunanze popolari, e ammira i finestroni solenni con l’ampia balconata che illuminano il salone superiore. Devi sapere, infine, che Francesco Petrarca è stato ospite in questo palazzo nel giugno del 1351.

3. Palazzo del Governatore

Palazzo del Governatore

Sempre in Piazza Cavalli di fronte al Palazzo Gotico, ammira l’imponente Palazzo del Governatore, di impronta neo-classica che attualmente ospita la Camera di Commercio. Fai molta attenzione alla facciata perché trovi murata una meridiana solare e un calendario perpetuo.

4. Chiesa di San Francesco

Chiesa di San Francesco

La quarta tappa di questo tour di Piacenza è la splendida Chiesa di San Francesco dalla facciata austera in stile gotico lombardo costruita da parte dei Frati Minori tra il 1278 e il 1363. Ammira il rosone centrale e il portale in marmo bianco. All’interno osserva la cupola della cappella dedicata all’Immacolata e decorata dagli affreschi di Giovan Battista Trotti detto Il Malosso e i dipinti di Giuseppe Manieri.

5. Piazza Duomo – Basilica di Santa Maria Assunta e Santa Giustina

Piazza Duomo Piacenza

La quinta tappa di questo itinerario di un giorno a Piacenza è la Cattedrale di Santa Maria Assunta e Santa Giustina che è la principale chiesa della città e uno dei monumenti più importanti del romanico padano. Ammira la bellissima facciata, il grosso rosone nel mezzo e l’incantevole campanile in cotto sulla cui vetta c’è un angelo segnavento in rame dorato. Nell’interno visita l’enorme Basilica a croce latina e i diversi affreschi di artisti del calibro di Procaccini e Carracci.
Non perderti la meravigliosa cupola e le sue favolose decorazioni del Morazzone e del Guercino. Nel ciclo pittorico che percorre il perimetro della cupola puoi osservare i Profeti, mentre nelle lunette trovi in sequenza alternata, episodi dell’infanzia di Gesù e otto Sibille.

Ti suggeriamo di salire sulla cupola, prendendo parte a una visita con accompagnatore, tra strette scale a chiocciola e sottotetti (il costo è di €10): vivrai un’esperienza davvero unica anche grazie alla visione dall’alto dei più belli scorci di Piacenza.

All’esterno della Cattedrale, degna di nota è la famosa gabbia collocata sotto la cella campanaria: sembra sia stata voluta da Ludovico il Moro nel 1495 per rinchiudervi gli avversari (anche se ad oggi non esistono delle testimonianze ufficiali sul suo effettivo utilizzo).

6. Basilica di Sant’Antonino

Basilica di Sant'Antonino Piacenza

L’ultima tappa e la più suggestiva di questo tour è la visita alla Basilica di Sant’Antonino. Ammira l’imponente chiesa romanica con la grossa torre ottagonale e il bellissimo chiostro. La Basilica è dedicata al patrono della città e all’interno custodisce le reliquie del santo. Da non perdere uno sguardo al magnifico organo a canne e la visita al museo capitolare della basilica di Sant’Antonino che ospita opere di Procaccini e Trotti e splendidi arredi.

7. Cosa mangiare a Piacenza

Cosa mangiare a piacenza

Piacenza ha un’eccellente tradizione gastronomica. Devi assolutamente provare il tris di salumi piacentini DOP: coppa, pancetta e salame che vengono ancora lavorati artigianalmente. Da non perdere gli anolini o piserei e fasö, i tortelli con la coda e gli gnocchetti di farina e pangrattato conditi con sugo di fagioli, lardo, cipolla e pomodoro. Per il vino ti consigliamo di degustare il Gutturnio dei Colli Piacentini e la Malvasia.

8. A Piacenza con Italo

Parti alla scoperta di Piacenza e vivi un’esperienza di viaggio unica grazie alle nuove combinazioni di Italo con i bus di Itabus e i treni regionali di Trenitalia. Scopri itinerari e collegamenti e acquista subito il tuo biglietto su Italotreno.