Quartiere cinese di Milano Sarpi

Negozi, parate tipiche, colori e tanto buon cibo: viaggia con noi nel quartiere cinese di Milano, per scoprire tutte le attrazioni da non perdere.


Ogni grande città del mondo ha la sua Chinatown. Milano non fa eccezione: il quartiere cinese del capoluogo lombardo è un luogo affascinante situato a ridosso del centro, che si estende tra Moscova e il Cimitero Monumentale e ha il suo fulcro nella celebre via Paolo Sarpi.

Si tratta di un quartiere ormai perfettamente integrato nella vita e nella cultura cittadina, che tuttavia conserva ancora nelle strade i suoi colori caratteristici, i profumi delle spezie orientali, i manifesti e le insegne in ideogrammi. Un posto che vale senz’altro una visita, se vuoi immergerti almeno per un po’ in una Milano alternativa tra ravioli, bubble tea e piccoli negozi. Vieni a scoprire con noi storia e particolarità del quartiere cinese di Milano!

Quartiere cinese Milano credits Maurizio via Flickr

© Maurizio via Flickr

Il quartiere cinese di Milano: un po’ di storia

La storia della comunità cinese a Milano ha inizio negli anni 20, quando in città arrivò un primo gruppo di persone provenienti dalla povera regione del Zhejiang: ancora oggi, il 90% degli immigrati è originario di quell’area di grandi disuguaglianze. Nel capoluogo lombardo, questi uomini e donne scelsero di stabilirsi in una zona che favoriva la concentrazione di laboratori nei cortili delle abitazioni: via Canonica e le strade adiacenti. Le prime attività erano legate alla lavorazione della seta, poi si estesero all’abbigliamento e alla pelletteria.

Dalla fine degli anni 90 ebbe inizio il boom, con l’esplosione di centinaia di esercizi commerciali al dettaglio: nacque così la Chinatown dei negozietti che conosciamo attualmente. Oggi a Milano pare vivano circa 27 mila cinesi: non tutti vivono all’interno di Chinatown, ma quasi tutti la frequentano spesso.

Quartiere cinese Milano credits Ylbert Durishti via Flickr

© Ylbert Durishti via Flickr

Via Paolo Sarpi, il cuore di Chinatown a Milano

Via Paolo Sarpi è l’arteria centrale del quartiere cinese di Milano. Riqualificata tra il 2010 e il 2011, oggi è una strada pedonale piacevole da percorrere, con una pavimentazione in pietra, aiuole e spazi verdi. La via, posta a due passi da piazza Gae Aulenti, dai palazzi e dai grattacieli della nuova Milano, è ricca di negozi di tecnologia, abbigliamento e alimentari.

Cosa vedere nella Chinatown di Milano? Negozi e attrazioni da non perdere

Una passeggiata nel quartiere cinese è di per sé suggestiva, per l’atmosfera particolare del luogo. I tanti negozi della Chinatown di Milano sono una delle mete più ambite per lo shopping a Milano, dove puoi fare veri affari. Ti consigliamo anche di fare un giro all’Oriental Mall, centro commerciale a cinque piani in cui puoi acquistare spezie, matcha, alghe, tofu e tutti i prodotti tipici, e da Kathay Food, il più grande supermarket etnico d’Italia.

La zona diviene ancora più interessante in occasione del Capodanno Cinese, nel mese di febbraio, quando viene animata da eventi, spettacoli e dalla coloratissima parata tradizionale (con l’immancabile dragone gigante!).

Quartiere cinese Milano credits cinzia via Flickr

© cinzia via Flickr

I ristoranti della Chinatown di Milano

La varietà di offerta gastronomica di Milano non ha eguali: c’è chi preferisce i piatti più tradizionali (se fai parte della categoria, non perderti la nostra guida alla miglior cotoletta della città!) e chi invece ama esplorare i gusti di altre culture, preferendo per esempio un buon sushi in un ristorante giapponese.

Ma cosa puoi mangiare nel quartiere cinese? Obbligatoria, prima di tutto, una sosta alla Ravioleria Sarpi per assaggiare il meglio dello street food orientale: ravioli fatti a mano, involtini, Mo (panini cotti al forno ripieni di carne di maiale brasato) e tante altre delizie da gustare on the go. In alternativa puoi ordinare una fondue chinoise (ciotola di brodo bollente con carne, pesce o verdure) da Little Lamb oppure, fuori pasto, assaggiare un bubble tea da Chateau Dufan. Di cosa si tratta? Della mania del momento: una bevanda a base di thé e latte che contiene delle sfere di tapioca, frutta o gelatina di cocco che esplodono in bocca!

Quartiere cinese milano credits Chateau Dufan

© Chateau Dufan

Come arrivare a Chinatown Milano

Con le nostre indicazioni ti abbiamo fatto venire voglia di visitare questa zona suggestiva, vero? Prendi uno dei tanti treni per Milano che Italo ti offre da tutte le città italiane, arriva comodamente in stazione Centrale e da qui raggiungi con i mezzi pubblici in pochi minuti il quartiere cinese (le fermate della metro più vicine sono Monumentale sulla linea lilla e Moscova sulla linea verde): potrai immergerti suoi colori e nei sapori della Chinatown milanese e magari anche fare qualche ottimo acquisto a poco prezzo!