Dal Duomo al Castello Sforzesco passando per i Navigli, fino alle vie dello shopping: non perderti la guida di Italo alla città di Milano.


Vuoi partire per un weekend nel capoluogo lombardo? Questa mini guida ti farà scoprire cosa vedere in 2 giorni nella capitale della moda e dello shopping. Milano ha davvero tanto da offrire anche da un punto di vista storico ed artistico. È una delle mete più interessanti per tutti coloro che vogliono trascorrere anche solo 2 giorni all’insegna della cultura e del divertimento. Ti ricordiamo che puoi fare anche un tour nella Milano insolita e nascosta.. tanti segreti, tutti da scoprire ti aspettano!

Cosa vedere a Milano in 2 giorni: indice 

  1. Piazza del Duomo e Galleria Vittorio Emanuele
  2. Teatro alla Scala
  3. Castello Sforzesco e Parco Sempione
  4. Shopping in Via Montenapoleone 
  5. Navigli 
  1. Cimitero Monumentale di Milano 
  2. Chinatown di Milano
  3. Cenacolo Vinciano: l’Ultima Cena di Leonardo da Vinci 
  4. Basilica di Sant’Ambrogio
  5. Memoriale Della Shoah: il Binario 21

1° GIORNO A MILANO 

Inizia questo tour di Milano in 48 ore con la visita del Duomo, la sua piazza e la famosissima Galleria Vittorio Emanuele. In passato ti avevamo già dato qualche idea su un weekend con gli amici e le 5 cose da fare se hai meno di 30 anni ma in questa mina guida di 2 giorni, tocchiamo le tappe culturali e artistiche obbligatorie.

1. Piazza del Duomo e Galleria Vittorio Emanuele

Arrivare in Piazza del Duomo è semplicissimo: dalla splendida Stazione di Milano Centrale, che devi assolutamente visitare, prendi la linea gialla della metropolitana (M3) e scendi alla fermata Duomo. Uscito dalla metro ti trovi di fronte la magnifica Cattedrale che domina l’intera piazza con la sua Madonnina. È una delle cattedrali più grandi e sorprendenti del mondo. 

Per entrare nel Battistero e nel Museo del Tesoro, devi acquistare il biglietto. Finita la visita della Chiesa sali sulle Terrazze del Duomo, sono raggiungibili con le scale o con un ascensore: il bellissimo panorama dall’alto ti lascerà a bocca aperta. Le scale sono la scelta più economica e veloce dato che ci sono lunghe code per l’ascensore. Da non perdere nelle vicinanze i  5 locali in cui mangiare i brunch più buoni di Milano.

Puoi proseguire la visita nella adiacente Galleria Vittorio Emanuele, una delle zone commerciali più belle del mondo: un vero e proprio salotto coperto della città tra boutique di lusso, ristoranti e bar. Puoi anche visitare e salire sulla Terrazza Rinascente per un’altra splendida vista della piazza! Se ami vedere la città dall’alto non perderti un aperitivo con vista panoramica sulle terrazze di Milano.

2. Teatro alla Scala 

Finita la visita della Galleria e dopo aver ammirato il panorama dal Duomo, prosegui il tour della città e percorri lateralmente la Cattedrale. Devi raggiungere Piazza della Scala, una delle zone più frequentate di Milano. In questa piazza trovi il Teatro alla Scala, uno dei teatri dell’opera più prestigiosi d’Italia dagli interni sfarzosi e lussureggianti. 

È stato costruito nel luogo occupato dalla Chiesa di Santa Maria alla Scala, da cui deriva il suo nome. Il teatro risale al 1700 ed è stato per molto tempo anche un casinò. Nel 1943 i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale lo hanno danneggiato gravemente ma tre anni dopo l’evento bellico è stato ricostruito. Assisti a uno dei suoi spettacoli e visita gli interni prenotando per tempo un tour guidato che ti dà accesso al museo dove trovi una grande collezione di quadri, di sculture e di costumi. Se sei appassionato dell’Opera Lirica ecco una panoramica dei più famosi teatri d’Italia dove assaporare questi capolavori lirici senza tempo.

3. Castello Sforzesco e Parco Sempione 

Ritorna in Piazza del Duomo e continua il tour della città: percorri a piedi via Mercanti e arriva in piazza Mercanti dove puoi ammirare il Palazzo della Regione. Dalla piazza arrivi poi in una delle vie più importanti della città: via Dante. Trovi numerosi negozi, caffetterie, healthy lunch e dove mangiare la miglior cotoletta di Milano. In fondo a questa strada c’è il Castello Sforzesco, costruito come fortezza nel 1368 e successivamente trasformato in Palazzo Ducale

Varcato l’ingresso cammina nei cortili e scegli se visitare uno dei 7 Musei del Castello (la prima domenica del mese sono anche gratis!). Da vedere assolutamente il grande cortile centrale all’interno, visitabile gratuitamente e la Fontana di Piazza Castello all’esterno. Se sei affascinato dal periodo medievale ecco la nostra guida ai borghi più belli della Lombardia e la guida ai borghi imperdibili d’Italia.

Accanto al Castello Sforzesco c’è un’enorme area verde, il Parco Sempione, che ha un’estensione di oltre 47 ettari. È un parco ricco di zone alberate, di prati e c’è anche un fantastico lago artificiale abitato da anatre. Appena varchi l’ingresso puoi notare il grande Arco della Pace e una volta dentro vai a vedere la statua di Napoleone III. Il parco è stato costruito fra il 1890 e il 1893 seguendo lo stile dei giardini inglesi. È un posto ideale per una passeggiata, per fare sport all’aperto o per andare a correre tutti i giorni anche in una trasferta di lavoro. Fermati per una piccola pausa pranzo per poi concentrarti allo shopping milanese e organizzarti per la sera.

4. Shopping in via Montenapoleone 

Dopo questa pausa pranzo a Milano ed è periodo anche di saldi, continua il tour e fai un po’ di shopping nelle principali zone commerciali della città, conosciute come il Quadrilatero della Moda! Qui trovi boutique di lusso e i più prestigiosi negozi. Le strade più importanti sono via Montenapoleone e via Spiga. Queste zone le raggiungi facilmente con la Metro: devi solo scendere alla fermata Cairoli.

Ti suggerisco, inoltre, la nostra guida allo shopping a Milano dove trovi i negozi di tendenza e quelli dei brand più famosi.. non te ne pentirai! Se sei un vero appassionato della moda e hai in mente un viaggio durante la Fashion Week, non perderti la visita ai musei della moda a Milano. Se invece ami l’arte e il mistero fai l’esperienza della Milano Nascosta nel quartiere simbolo del liberty meneghino e scopri le curiosità del Quadrilatero del silenzio.

5. Navigli 

Siamo arrivati alla fine di questa prima giornata e ti starai sicuramente chiedendo cosa fare la sera a Milano. Ci sono esperienze per tutti i gusti! Da via Montenapoleone prendi la linea 94 del Bus o la linea 2 del Tram e in 15 minuti arrivi ai Navigli, il cuore pulsante della movida milanese. Ma cosa sono in realtà? I Navigli di Milano sono un sistema di canali navigabili che attraversa il capoluogo lombardo e un tempo erano utilizzati per il trasporto di merci. 

Oggi sono uno dei posti migliori dove fare l’aperitivo a Milano. In questa zona della città sei circondato da bar, da locali alla moda, da piccoli negozi, da palazzi moderni che si alternano agli edifici liberty e dalla street art a Milano con i murales e i graffiti sui muri di cemento. Per una cena a base di pesce ti consiglio questa vasta scelta di ristoranti giapponesi a Milano, dove troverai sushi e ramen autentici.

2° GIORNO  A MILANO 

Inizia questo secondo giorno di visita a Milano con una prima tappa un po’ insolita ma molto importante per poi visitare altre zone della città, chiese, monumenti di altissimo valore artistico e concludilo con una riflessione storica e culturale. Se invece avrai modo di ritornare per più giorni, non perderti la visita ai grattacieli di Milano: lo skyline business d’Italia, da Gae Aulenti a Tre Torri, un nuovo volto della città creato con idee avveniristiche dai migliori architetti al mondo.

1. Cimitero Monumentale di Milano 

Non rimanere sorpreso dalla prima tappa di questo secondo giorno: è un mini tour di cui non te ne pentirai! Il Cimitero Monumentale di Milano, costruito nel 1866, non è un semplice luogo di culto ma un posto davvero molto interessante: è una delle visite più spettacolari della città. È un percorso artistico in un vero e proprio museo a cielo aperto con opere d’arte straordinarie. 

Ha una superficie di 250.000 metri quadrati e contiene un gran numero di sculture italiane, templi greci, obelischi e una versione in scala ridotta della Colonna di Traiano. Al suo interno, inoltre, trovi le tombe di personaggi illustri come Salvatore Quasimodo, Alda Merini, Dario Fo e artisti come Giorgio Gaber. Arriva al Cimitero Monumentale con le linee di tram 7, 12 e 14, con l’autobus 37 o scendendo alla fermata della metro Garibaldi.

2. Chinatown di Milano 

Terminata la visita al Cimitero Monumentale raggiungi a piedi la Chinatown di Milano. Il quartiere cinese che si estende tra Moscova e il Cimitero Monumentale e ha il suo fulcro nella celebre via Paolo Sarpi. È caratterizzato da negozi di imprenditoria cinese e trovi i migliori ristoranti cinesi della città. Se hai scelto di visitarlo in concomitanza con i festeggiamenti del Capodanno cinese, trovi le vie piene di lanterne e sfilate con carri e dragoni. Scopri la storia e le curiosità del quartiere cinese di Milano, cosa vedere e dove mangiare, e vivi un’esperienza unica.

3. Cenacolo Vinciano: l’ultima cena di Leonardo da Vinci 

Dopo la visita alla Chinatown continua il tour della città, prendi la metro dalla fermata Garibaldi e raggiungi la stazione di Cardona, ci vorranno solo pochi minuti. Una volta uscito dalla metro, a poca distanza, visita la Chiesa di Santa Maria delle Grazie dove trovi L’Ultima Cena di Leonardo da Vinci. Questa straordinaria opera, dipinta fra il 1495 e il 1497 da Leonardo da Vinci, è un enorme dipinto alto 460 e largo 880 centimetri realizzato con una tecnica innovativa rispetto all’affresco

La puoi ammirare sulla parete dell’antico salone del Convento dei Domenicani della chiesa dove puoi anche fare il percorso espositivo della Pinacoteca Ambrosiana. Se sei appassionato di arte è molto interessante una visita nella Biblioteca Ambrosiana di Milano, uno dei musei più visitati e importanti in Italia. Per la visita al dipinto più famoso del mondo, devi prenotare con largo anticipo al numero di telefono +39 02 92 800 360. I turni di visita durano 15 minuti per un numero massimo di 30 persone e non è consentito scattare foto.

4. Basilica di Sant’Ambrogio 

A pochi passi dalla chiesa di Santa Maria delle Grazie arriva alla quarta tappa del tour del secondo giorno: la Basilica di Sant’Ambrogio. È una chiesa che vale davvero la pena visitare, sia all’esterno che all’interno. La Basilica è stata consacrata nel 387 al santo da cui prende il nome e ricostruita nell’XI secolo nello stile romanico lombardo

Gravemente distrutta nella Seconda Guerra Mondiale è stata ricostruita nel suo aspetto originario e oggi è una delle chiese più belle di Milano. Visita al suo interno i resti di Sant’Ambrogio custoditi in uno scrigno d’oro e i numerosi capolavori artistici. La tradizione vuole che si festeggi il Santo Patrono il 7 dicembre, un motivo in più, per molti milanesi di un lungo Ponte dell’Immacolata e una piccola fuga da Milano.

5. Memoriale Della Shoah: il Binario 21 

Arrivato alla fine di queste due giornate milanesi, riparti dalla Stazione di Milano Centrale e vivi un’esperienza toccante nell’area museale di Milano: il Memoriale della Shoah al Binario 21. Questo posto è dedicato al ricordo delle vittime dell’Olocausto in Italia. L’ingresso al Memoriale è al numero 1 di Piazza Edmond J. Safra, a 500 metri, appena fuori dalla Stazione Centrale. Il Binario 21 è l’unica stazione di partenza in Europa, con la quale venivano deportati centinaia di persone innocenti. 

È posizionato al piano inferiore rispetto alla stazione e veniva utilizzato per il trasporto di posta. A causa della Seconda Guerra Mondiale è stato trasformato per il trasporto degli ebrei nei campi di concentramento e sterminio. Al suo interno, nell’atrio, trovi incisa sul lungo muro, la parola indifferenza. Puoi visitare due dei quattro vagoni bestiame originali dell’epoca, il muro dei nomi e la sala delle testimonianze. Il costo del biglietto è di 10€.

Come arrivare e spostarsi a Milano 

Il modo più comodo e per raggiungere Milano è il treno! Parti con Italo e approfitta dei 79  collegamenti giornalieri con tutti gli angoli della penisola, verifica orari e biglietti per Milano di Italo Treno e scopri come raggiungere la capitale italiana della moda già a partire da 9,90 €. Scopri anche il servizio di autonoleggio offerto da Italo in partnership con Hertz. Per un futuro viaggio di più giorni scopri anche come fare 4 gite in giornata da Milano, in treno e cosa visitare vicino Milano: i luoghi più belli nei dintorni.

Muoversi a Milano è molto pratico grazie ai tanti autobus, filobus e tram al costo di € 1.50 ma il modo più veloce è la Metropolitana: ti consiglio di acquistare un abbonamento giornaliero di € 7, se vuoi un biglietto valido per 3 giorni consecutivi il prezzo è di € 12. Gli abbonamenti e i biglietti si acquistano facilmente alle macchinette all’ingresso di ogni stazione della Metro. Se invece vuoi essere più indipendente, scopri il servizio di autonoleggio offerto da Italo in partnership con Hertz.