Milano da scoprire

Una chiesa piena di teschi, un giardino nascosto, una colonna forata dal Diavolo: esplora con noi le particolarità della Milano da scoprire!


Milano è città della moda, dell’arte, dello shopping e del business, e questo lo sanno tutti. Ma è anche molto di più! Basta rallentare il passo e guardarla con curiosità per scoprire angoli nascosti e particolari inaspettati, che raccontano una Milano un po’ diversa… In passato ti avevamo già accompagnato nella Napoli segreta e raccontato le cose da vedere a Firenze tra curiosità e leggende, facendoti rimanere a bocca aperta (vero?). Quindi, se ti affascinano i percorsi non scontati e vuoi conoscere alcuni segreti che molti degli stessi meneghini ignorano, seguici in questo originale viaggio nella Milano da scoprire!

Milano insolita: partiamo da San Bernardino alle Ossa

La prima tappa del nostro tour nella Milano nascosta è la piccola chiesa di San Bernardino alle Ossa, in pieno centro (piazza Santo Stefano), a pochi passi dal Palazzo di Giustizia. Deve il suo nome al fatto che le sue pareti sono interamente tappezzate di teschi, tibie e resti umani a formare delle croci, trattenute da reticelle.

Milano da scoprire - San Bernardino Ossa credits cristian via flickr

© cristian via flickr

Da dove provengono queste le ossa di San Bernardino alle Ossa? La risposta è avvolta dal mistero: si dice che le ossa potrebbero essere appartenute ai cristiani uccisi dagli eretici prima del Mille, oppure ai molti milanesi che perirono per l’epidemia di peste del 1630; o, ancora, l’ipotesi meno “poetica” è che siano i resti esumati dal vecchio ospedale della zona, che fu soppresso nel 1652.

Duomo di Milano, curiosità sotterranee

Altra chicca: forse non sapevi che proprio sotto il Duomo si apre un percorso turistico sotterraneo! Dalla cattedrale infatti puoi accedere al complesso archeologico più antico della città, dove i primi cristiani trovavano rifugio per professare la loro fede. Puoi esplorare i resti delle antiche strade romane e del Battistero di San Giovanni alle Fonti, dove Sant’Ambrogio battezzò Sant’Agostino nel 387.

Giardini nascosti Milano, poesia alla Guastalla

Situati proprio di fronte all’Università Statale, i Giardini della Guastalla sono una piccola oasi di verde poco conosciuta, ma assolutamente suggestiva. Nacquero nel lontano Cinquecento per volere della contessa Guastalla, e in origine erano riservati alle fanciulle nobili ospitate in collegio. Oggi puoi esplorarli per trovare un po’ di relax dal caos cittadino e ammirare alcune perle nascoste: per esempio un tempietto neoclassico progettato da Luigi Cagnola, diverse statue e una bella e ampia peschiera, circondata da una balaustra barocca in pietra.

Milano da scoprire - Giardini della Guastalla credits vecchiaguardia via flickr

© vecchiaguardia via flickr

San Maurizio a Milano, curiosità sulla “Cappella Sistina del nord”

Sono in pochi, anche tra gli stessi milanesi, a conoscere i tesori che si celano nella Chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore, che fu il principale monastero benedettino femminile della città. Una facciata abbastanza anonima, infatti, custodisce quella che è definita la “Cappella Sistina di Milano”: un tripudio di affreschi, dipinti e stucchi nati dalla mano di Bernardino Luini. Quando visiti la chiesa, aguzza la vista: sull’arca di Noè dipinta nel coro delle monache c’è anche un unicorno!

Milano da scoprire - San Maurizio credits Federico Moroni via flickr

© Federico Moroni via flickr

Curiosità su Milano: la Colonna del Diavolo

L’ultima tappa del nostro tour della Milano segreta ci porta davanti alla Basilica di Sant’Ambrogio. Sul lato sinistro della piazza puoi notare un’antica colonna corinzia in marmo, che presenta due buchi vicino alla base. La leggenda narra che questi si formarono per effetto di una testata del Diavolo al termine di uno scontro con il Santo di Milano: sarebbero i fori lasciati dalle sue corna!

A Milano con Italo

Curiosità interessanti, vero? Se vuoi partire in tutta comodità per scoprirle di persona, non devi fare altro che prendere un treno per Milano, approfittando dei collegamenti Italo da tutta Italia: per esempio, da Roma a Milano ci metti solo 2 ore e 40 minuti. E se ti piace esplorare gli angoli meno scontati del capoluogo lombardo, scopri anche il nostro itinerario nella Milano nascosta del Quadrilatero del Silenzio!

 

Per la foto di copertina: © ladybug_nik via flickr